Una (nuova) casa per gli anziani

302488_725318_SF04000000_12982941_new_header_mediumLa Casa Anziani di via Fiume ricade da tempo nel Patrimonio di Edilizia residenziale Pubblica che è un sistema unitario di offerta abitativa costituito dall’insieme degli alloggi sociali.

E’ noto che l’ Amministrazione,  pur nel rispetto di questo interesse generale,  cerca da tempo di dare risposta al fabbisogno abitativo delle persone anziane.

Ci è venuta in soccorso una legge regionale in cui sono state definite nuove modalità di valorizzazione del patrimonio immobiliare destinato ai Servizi Abitativi Pubblici.

Con delibera XI/877 del 26/11/2018 la Giunta Regionale ha approvato il nostro piano di valorizzazione che interessa  otto mini alloggi di via Fiume,  valido per 15 anni.

Dietro questa nostra  operazione  però non vi è la semplice  volontà del dare una casa agli anziani secondo le regole trasparenti previste di un  regolamento approvato in consiglio comunale, ma ve ne è più ampia di costituire una rete di protezione e sicurezza attraverso un  progetto del custode sociale che coinvolgerà i residenti anziani della casa di Via Fiume.

E una modalità che si lega ad altre già presenti e che, pur escludendo  per ora la RSA proprio per le scelte strategiche della Regione, offre un bouquet di proposte quali il Servizio di Assistenza domiciliare e il  Centro diurno integrato.

Il mosaico dei servizi offerti agli anziani è ormai  una serie di tasselli diversi,  di iniziative a favore delle tante persone  autosufficienti senza dimenticare, ma anzi mettendo al primo posto, una serie di interventi a sostegno della fragilità della condizione anziani

Lascia un Commento